Marketing intelligente: tra intelligenza artificiale e personalizzazione.

Marketing intelligente: tra intelligenza artificiale e personalizzazione.

L’Intelligenza Artificiale è sempre più al centro delle strategie di marketing per aumentare la personalizzazione e far crescere la fiducia dei consumatori: ecco dunque una panoramica tra passato e futuro della customer experience.

La tecnologia sta ridefinendo le aspettative dei consumatori?

È stimato che entro il 2020 ci saranno 10 devices per persona (attualmente in media se ne usano 3 tra cellulare personale, cellulare aziendale e computer/tablet), questo significa che si sarà sempre più connessi ed interconnessi.

È dunque compito dei brand dare molto più potere agli utenti.

Ad oggi le tecnologie più comuni usate per identificare le intention della così detta “Customer Identity” sono:

  1. Marketing Database
  2. Customer relationship management system (CRM)
  3. E-mail service provider (ESP)
  4. Data management platform (DMP)
  5. Customer data platform (CDP)
  6. Homegrown solutions
  7. Marketing Automation platform

Quali nuovi traguardi è quindi possibile raggiungere?

Grazie all’unificazione dei dati, i marketer potranno meglio comprendere i clienti e le modalità che li spingono a compiere determinate scelte.

Quali sono i next step che le imprese devono compiere per muoversi sempre più in questa direzione?

80% delle persone ritiene che sia più importante l’impatto stesso con la filosofia e la presentazione del brand che il prodotto stesso.

Il marketing intelligente aiuta a costruire relazioni e tali devono cominciare a crearsi in primis tra i vari team marketing e le altre divisioni all’interno della propria azienda.

Come creare quindi questo rapporto di fiducia tra azienda e cliente?

Attraverso l’Intelligenza Artificiale e la personalizzazione del marketing, insieme anche alla protezione dei dati dei nostri utenti (vedi articolo dedicato alla GDPR).

Tutti questi elementi fanno si che si arrivi ad un’analisi composta sia da dati che dalla famosa “sentiment analisys”, ossia l’estrazione ed analisi delle opinioni che gli utenti esprimono nel web rispetto a diversi prodotti/servizi e per misurare la brand perception che rendono la customer experience unica.

L’obiettivo dunque?

È un coinvolgimento omnicanale in tempo reale per offrire i migliori contenuti sul canale giusto al momento giusto.

Come misuriamo tutto ciò?

Per questa nuova era sono assolutamente necessarie nuove metriche per collezionare dati e avere informazioni più precise in termini di ROI e rilevare una corretta Customer Satisfaction.

Le aziende non fanno business per i soldi ma per migliorare lo status.

Fonte: Evento Web Marketing Festival